Mestiere duro

 musica e testo di Valter – Voce: Valter – chitarre: Oliviero Rondinella e Roberto Sagrati – percussioni: Andrea Laschi – basso: Vincenzo Maira – Fisarmonica Valter

MESTIERE DURO

Mestiere duro fare il pescatore

senza una barca in proprietà

uscire con il tempo brutto e il mare mosso

e chi lo sa chi tornerà

la pesca poi tu lo dividi col padrone

ma la fatica, se non prendi niente, no

tanto per quel che ho io quasi quasi pianto tutto qui

e vado dietro a quello lì

 

Mestiere duro fare la puttana

fare all’amore senza amor

stare ore ed ore al freddo e all’acqua ad aspettare

con la tristezza ed il disgusto dentro al cuor

e un uomo che ti sfrutta e che ti sa far male

in cambio di un presunto amor

tanto per quel che ho io quasi quasi pianto tutto qui

e vado dietro a quello lì

 

Mestiere duro fare l’esattore

prendere i soldi a chi non li ha

riscuotere i tributi per l’imperatore

col rischio di farsi ammazzare là per là

vedere l’odio dentro agli occhi della gente

vivere senza amici e senza dignità

tanto per quel che ho io quasi quasi  pianto tutto qui

e vado dietro a quello lì

 

Mestiere duro vivere la vita

tra l’ingiustizia e la viltà

tirare avanti tra problemi ed incertezze

senza saper che senso ha

passare il tempo e non pensare troppo a niente

fingere che la morte non ti tocchi mai

tanto per quel che ho io quasi quasi pianto tutto qui

e vado dietro a quello lì