Il sogno di Giuda

musica e testo di Valter – Voce: Valter – chitarre: Oliviero Rondinella e Roberto Sagrati – percussioni: Andrea Laschi – basso: Vincenzo Maira – Fisarmonica Valter

IL SOGNO DI GIUDA

Io quello proprio no, non lo capisco

con tutto quel potere che lui ha

la gente gli va dietro

vorrebbe farlo re

ma lui si tira indietro e non ci sta.

 

Dovrebbe dirlo d’essere il Messia

mettersi a capo della ribellione

scacciare i romani

con i loro lacchè

portare la giustizia che non c’è

 

Ma lui, lui perde tempo

adire cose strane

e pranza con strozzini

con ladri e con puttane

e parla di beati

imbelli come agnelli

e perla di nemici

da amar come fratelli.

Ma il grido d’Israele

allor chi mai lo ascolterà

e il giogo dei romani

allor chi mai lo scioglierà.

 

Ma io gli farò prendere coscienza

io lo costringerò a esser Messia

eci tirerà fuori

da questa schiavitù

come Mosè dovrà farlo anche lui

 

Se vuol salvar sé stesso e la sua vita

il suo potere lui dovrà mostrare

e allor tutti vedranno

chi veramente è

e finalmente avremo il nostro re.

 

Non perderà più tempo

a dire cose strane

né a pranzo con strozzini

né a  cena con puttane

né a dire di beati

imbelli come agnelli

né a dire di nemici

da amar come fratelli

e il grido d’Israele

allora lui raccoglierà

e il giogo dei romani

allora lui ci toglierà